Gli antibiotici devono essere fabbricati, commercializzati responsabilmente: esperti

Aiuterà a ridurre il danno arrecato all'ambiente o non porterà a un uso improprio e può aiutare ad affrontare la minaccia di "superbatteri" o resistenza antimicrobica (AMR).

Produrre e commercializzare gli antibiotici in modo responsabile in modo che non causino danni all'ambiente o che causino un uso improprio può aiutare ad affrontare la minaccia di "superbatteri" o resistenza antimicrobica (AMR), ha detto un esperto di origine indiana al World Economic Forum (WEF) qui .

Jayasree Iyer, della Fondazione senza scopo di lucro Access to Medicine, con sede in Olanda, ha sottolineato che oltre a sviluppare nuovi farmaci e vaccini, le case farmaceutiche dovrebbero assicurarsi che medici e pazienti non abusino di medicinali e vaccini.

"Ci aspettiamo ragionevolmente dal settore che oltre a sviluppare nuove medicine e vaccini, ci aspettiamo che producano e commercializzino gli antibiotici in modo responsabile per garantire che le acque reflue non finiscano nell'ambiente", ha detto in ritardo Iyer, il direttore esecutivo della Fondazione. martedì.

Con lo scopo di aiutare l'industria farmaceutica ad affrontare la minaccia dei "superbatteri", Iyer ha anche lanciato il primo benchmark AMR.

Il Benchmark AMR è quello di chiarire il ruolo dell'industria farmaceutica nel migliorare l'accesso alla medicina e ai vaccini.

"Questo benchmark antimicrobico della resistenza è la prima valutazione indipendente e dettagliata di come le aziende farmaceutiche stiano arrestando l'aumento della resistenza ai farmaci", ha affermato Iyer.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l'AMR rappresenta una minaccia sempre più grave per la salute pubblica globale che richiede l'intervento di tutti i settori governativi e della società.

"La resistenza antimicrobica è un disastro che aspetta di accadere. Lo abbiamo visto evolversi negli anni passati, specialmente nella TBC resistente alla droga ", ha dichiarato Paul Stoffels, Chief Scientific Officer di Johnson & Johnson.

L'AMR provoca circa 700.000 morti ogni anno, un numero che si prevede aumenterà rapidamente nei prossimi decenni.

Mentre i nuovi antibiotici sono disperatamente necessari, l'industria farmaceutica ha pochi incentivi a investire nel loro sviluppo perché gli antibiotici non portano i profitti che fanno i farmaci per altre malattie come il cancro o le malattie cardiovascolari.

"Noi, come industria, affrontiamo anche sfide nel trovare modelli di business fattibili", ha affermato Stoffels. "Ci vuole molto tempo per sviluppare tali farmaci per popolazioni relativamente piccole. Ma è la cosa giusta da fare come umano. "

Globalmente, 480.000 persone sviluppano la TBC multiresistente ogni anno e la resistenza ai farmaci sta iniziando a complicare la lotta contro l'HIV e la malaria, secondo l'OMS.

"Il problema potrebbe essere affrontato solo a livello globale", ha affermato Julian Braithwaite, ambasciatore britannico presso l'ONU. I paesi dovevano lavorare insieme per affrontare questo problema, che Braithwaite descrisse come l'equivalente della medicina del cambiamento climatico.

Loading...

Pubblica Il Tuo Commento